Agricolae

News dal web

Durante l’inverno è meglio svuotare la piscina o lasciare l’acqua?

A fine stagione, quando termina il periodo dei bagni, è importante mettere a riposo la piscina nel modo corretto per conservare la struttura nel migliore dei modi durante l’inverno e per evitare inutili seccature a primavera.

 

Come e quando si procede con la messa a riposo della piscina

Quando le temperature si abbassano, è ormai troppo freddo per usufruire dell’impianto. Devi, quindi, pensare a chiuderlo per proteggerlo dal freddo della stagione invernale. L’insieme delle operazioni di messa a riposo della struttura viene detto “invernaggio” e va eseguito ogni anno a termine della bella stagione, quando le temperature sono scese al di sotto dei 15°.

Svuotare la piscina o no?

Un errore molto comune durante l’invernaggio è pensare che svuotare la vasca sia una soluzione efficace per proteggere la piscina dal freddo. In realtà,le cose non stanno proprio così. Gli esperti, infatti, raccomandano di non svuotare la struttura nel modo più assoluto e di procedere, invece, a trattare l’acqua con prodotti disinfettanti ad hoc e in seguito, a coprire l’impianto.

 

Perché è importante non svuotare la piscina?

L’acqua protegge la struttura dal gelo e dalle pressioni del terreno. Non solo, mantiene le incrostazioni morbide, rendendoti la vita più facile a primavera, quando sarà il momento di pulire pareti e fondo. Infine, se adeguatamente trattata, l’acqua della piscina, non deve essere sostituita per intero il prossimo anno! Questo comporta un notevole risparmio di lavoro e denaro.

 

Il trattamento dell’acqua e la chiusura della piscina

Affinché l’acqua della piscina si conservi in buono stato per tutto l’inverno, è necessario effettuare un trattamento d’urto prima della chiusura. Innanzitutto devi pulire le pareti e il fondo, in modo da eliminare incrostazioni, alghe o batteri, poi, puoi procedere con una superclorazione che sterilizzi l’intero impianto in vista dell’inverno. Ecco come procedere:

– Porta il livello del pH a 7

– Versa il disinfettante a base di cloro secondo le quantità indicate sulla confezione

– Attiva l’impianto di filtrazione per 24 ore

– Versa un prodotto antigelo

– Attiva l’impianto di filtrazione per altre otto ore

Il prodotto antigelo di solito è un disinfettante a base di cloro e di antialghe che aiuta a contrastare la proliferazione di microrganismi.

È il momento di usare la copertura invernale

Una volta completato il trattamento dell’acqua, pulito l’impianto di filtrazione e riposto gli accessori removibili, come trampolino e scalette, puoi finalmente sistemare la copertura invernale. Si tratta solitamente di un telo ultraleggero e molto resistente che isola completamente la struttura impedendo che foglie, sporcizia e acqua piovana finiscano dentro l’impianto. Una buona copertura protegge anche la piscina dal clima rigido e dalle intemperie, evitando che il gelo a lungo andare intacchi i rivestimenti interni e il bordo vasca.

 

Il consiglio in più

Per evitare lavori faticosi e per non dover cambiare l’acqua a primavera, ti consigliamo di attivare l’impianto di filtrazione una volta a settimana e di effettuare una superclorazione ogni mese. Queste piccole attività aiutano a mantenere in buono stato la struttura durante tutto l’inverno, così con l’arrivo della bella stagione ti basterà eseguire le operazioni di riapertura, un efficace trattamento d’urto e la piscina sarà pronta per il primo tuffo!

Grey • maggio 22, 2015


Previous Post

Next Post