Agricolae

News dal web

Condimenti vegani: come sostituire il burro nella preparazione dei vostri manicaretti

CondimentiVeganiQuando si decide di sposare una scelta come quella di diventare vegani, sono molti gli alimenti a cui bisogna rinunciare: alcuni passano spesso e volentieri inosservati, ma altri, come il burro ad esempio, sembrano difficili da sostituire con una valida alternativa. Sembrano, perché in realtà non lo sono affatto: ci sono infatti diverse alternative al burro e in questo articolo le vedremo insieme.

È importante prima di tutto sottolineare che il burro, sia per i vegani che per gli onnivori, è un condimento ricchissimo di colesterolo e di certo non è una buona abitudine farne largo uso in cucina. Vediamo quindi quali alternative scegliere per avere un regime dietetico più equilibrato e assolutamente vegan!

Per quanto riguarda tutti i tipi di ricette dolci, il burro può essere tranquillamente sostituito con dell’olio extra vergine di oliva: 100 grammi di burro equivalgono ad 80 grammi di olio e se volete evitare che quest’ultimo si senta troppo potete benissimo utilizzare quello di semi, dal gusto sicuramente più delicato e meno coprente!

Un’altra alternativa al burro è anche la panna di soia, o lo yogurt, sempre di soia: in questi casi per 100 grammi di burro si utilizzano 125 grammi di panna o di yogurt ed il risultato sarà senza dubbio eccellente, ma molto più leggero e salutare!

Infine, il burro tradizionale può essere sostituito con la margarina o con il burro di soia: quesri due alimenti sono tuttavia sconsigliati rispetto agli altri perché più ricchi di grassi e quindi certamente meno salutari!

In tutti i casi, rinunciare al burro per qualsiasi tipo di preparazione culinaria non è solo obbligatorio per tutti coloro che hanno deciso di sposare l’alimentazione vegana, ma è consigliatissimo in generale, per mangiare in modo più sano ed equilibrato, stando alla larga dai grassi che nuociono veramente alla salute!

Grey • gennaio 29, 2015


Previous Post

Next Post